Home»Motori»AUTO»ANTEPRIMA MONDIALE DELLA BMW ART CAR DI JOHN BALDESSARI: CORRERÀ AL ROLEX 24 A DAYTONA

ANTEPRIMA MONDIALE DELLA BMW ART CAR DI JOHN BALDESSARI: CORRERÀ AL ROLEX 24 A DAYTONA

0
Shares
Pinterest Google+

Lo scorso 30 novembre, nella giornata dedicata alla VIP Preview dell’edizione di quest’anno di Art Basel a Miami Beach, la BMW Art Car di John Baldessari ha celebrato la sua anteprima mondiale. La 19a auto della Collezione BMW Art Car è stata disegnata dal maestro americano dell’arte concettuale e presentata, alla presenza dello stesso artista, a Ludwig Willisch, Presidente e CEO di BMW North America e a Jens Marquardt, Direttore di BMW Motorsports, nel corso di un ricevimento esclusivo presso l’Orto Botanico di Miami Beach.

La BMW M6 GT3 di John Baldessari, un’auto da corsa da 585 CV di potenza, ha allietato la visione al pubblico fino alla chiusura di Art Basel. Dopo la tradizione quarantennale di BMW Art Cars, la “scultura su ruote” di John Baldessari sarà poi messa in pista per la ROLEX 24 di Daytona il 28 e il 29 gennaio 2017.

ANTEPRIMA MONDIALE DELLA BMW ART CAR DI JOHN BALDESSARI: CORRERÀ AL ROLEX 24 A DAYTONA - www.irog.it

Ludwig Willisch, Presidente e CEO di BMW North America, ha commentato: “Oggi è un onore aggiungere questo nuovo capolavoro di John Baldessari alla Collezione delle BMW Art Car. Come uno dei più importanti artisti contemporanei ancora oggi in attività, John si unisce a un incredibile gruppo che va da Calder e Hockney a Warhol e Koons, un gruppo che ha contribuito alla realizzazione di questa collezione nel corso degli ultimi 40 anni. Baldessari ha utilizzato il suo personale approccio estetico, combinando colori, forme e testi per realizzare un lavoro visivamente sensazionale che risalterà sia nel museo sia sulla pista di Daytona all’inizio del prossimo anno”.

ANTEPRIMA MONDIALE DELLA BMW ART CAR DI JOHN BALDESSARI: CORRERÀ AL ROLEX 24 A DAYTONA - www.irog.it

Finora nella mia vita ho fatto soltanto un lavoro nel quale era coinvolta un’automobile e quello ne rappresentava l’immagine. Così, per il progetto BMW Art Car, sono entrato in un territorio a me sconosciuto, non soltanto per quanto riguarda il soggetto, ma anche perché si trattava di passare da un’arte bidimensionale a una tridimensionale: una sfida che ho raccolto con entusiasmo! Le idee sono arrivate tutte insieme: per esempio, il punto rosso sul tetto, in modo da poterlo vedere dall’alto, la scritta ‘FAST’ su una fiancata e un’immagine della vettura sull’altra. Mi piace l’ambiguità, avere due e tre dimensioni allo stesso tempo.

Considerando l’automobile come un’icona della vita contemporanea, il mio concetto è risultato giocosamente satirico, ma mette anche in luce alcune delle idee che di solito metto in atto. Quindi si potrebbe dire che la BMW Art Car è decisamente un lavoro tipico di Baldessari e il più veloce che abbia mai creato!” – John Baldessari.

ANTEPRIMA MONDIALE DELLA BMW ART CAR DI JOHN BALDESSARI: CORRERÀ AL ROLEX 24 A DAYTONA - www.irog.it

Per la 19a BMW Art Car, John Baldessari, come leggenda di tutta la scena artistica di Los Angeles, ha attinto dal suo famoso stile artistico. Nel realizzare l’opera, l’artista americano si è ispirato a strumenti stilistici ben conosciuti e ha creato un lavoro iconico che unisce le sue pratiche creative degli ultimi 50 anni in modo esclusivo.

Come minimalista convinto, ha lavorato con i colori rosso, giallo, blu e verde e, con i suoi puntini in bianco e nero, ha lasciato la sua familiare impronta cromatica anche sulla M6 GT3. Il gioco ironico di Baldessari sulla multi-dimensionalità dell’auto da corsa come oggetto artistico è più evidente nella riflessione grafica del profilo dell’auto. E, con la scritta “FAST” come elemento tipografico centrale, l’artista trasporta con coraggio la potenza della BMW Art Car al suo esterno e la rende visivamente accessibile per gli osservatori sia sul circuito di gara sia al museo.