Home»Motori»AUTO»FIAT 124 SPIDER: APPREZZATA NOVITA’ 2016

FIAT 124 SPIDER: APPREZZATA NOVITA’ 2016

0
Shares
Pinterest Google+

Fiat, oggi FCA, è in continuo arrembaggio al mercato automobilistico mondiale, solcando classifiche e record di vendite, spesso oltre le aspettative ed a dispetto della crisi economica globale.

Il passo è segnato dalla progettazione e realizzazione di nuovi modelli verso lo svecchiamento del parco di listino, per raggiungere nuove forme e nuove aerodinamicità che, accattivando l’occhio e il palato motoristico, riescono ad infliggere nuove sensazioni nell’utente più raffinato o sportivo.

Fiat 124 Spider: un nuovo modello che potrebbe essere presentato già alla fine del prossimo novembre, al Los Angeles Auto Show. Indiscrezioni prevedono la commercializzazione a partire dal secondo semestre del 2016. Probabilmente una evoluzione programmata, innovativa e con modelli reincarnati dal passato: obiettivo futuro, come già reso noto da Sergio Marchionne in altre circostanze, aumentare le vendite del 60% nel prossimo triennio.

Dai primi scatti fotografici on-line è già prevedibile il successo e l’appeal, senza tralasciare il gusto classico e l’eleganza che ultimamente sembra essere d’ordinanza in casa Fiat.

Il nome del nuovo spider, Fiat 124, è stato deciso per un immediato riconoscimento e associazione della memoria e dell’attenzione che porti la memoria al modello sportivo del 1966 quale icona e sogno soprattutto di molti italiani, non solo giovani.

Fiat124Spider_1966

Fiat 124 Spider nasce dalla collaborazione con Mazda ed è riferita alla struttura del modello MX-5 a 2 posti: è previsto, ma ad oggi non ufficiale, un motore benzina turbo 1.4 MultiAir, lo stesso che è in dotazione con l’Alfa Romeo Giulietta. Non è esclusa la futura commercializzazione di un modello Abarth con prestazioni superiori e allestimento sportivo di categoria superiore: un sogno per molti, che potrebbe realizzarsi.

Le immagini disponibili sono presumibilmente i primi scatti spia statunitensi: colpisce immediatamente il cofano allungato, dando importanza all’insieme delle forme e all’automobile: nonostante le cammuffature in fase di collaudo stradale, a quattr’occhi con il muso l’attenzione è volta verso lo sguardo deciso e dominante; dettagli incisi nella carrozzeria danno un risalto semi-aggressivo e vivace. I gruppi ottici non sono molto chiari, sebbene sia ragionevolmente ipotizzabile una linea geometrica al pari del 500-style-design ovvero ampie tondeggianti forme. I fari sembrano comunque più grandi del solito e quelli anteriori alquanto allungati; a differenza della Mazda MX-5, il tetto è in tessuto e i tergicristalli si differenziano in pregio e stile inequivocabile.

Nulla è ancora certo, fino alla presentazione ufficiale, ma voci insistenti lasciano intendere quale sia il raggio di azione economica, orientato al prezzo di vendita in dollari: da 35.000 dollari. Se così fosse, secondo un nostro punto di vista discutibile ma ritenuto razionale, in Italia potrebbero sicuramente essere messi in strada molti modelli ma non quanto forse previsto dalla FCA, poiché il prezzo orienterebbe l’acquisto verso lidi benestanti e non giovani automobilisti di qualsivoglia estrazione sociale.

La Fiat 124 Spider è una degna alternativa alle 2 posti d’oltre frontiera quali la Mercedes Benz SLK, l’Audi TT e la matura BMW Z4. Nulla da invidiare alle tedesche, tanto meno alla giapponese MX-5 che sarà prodotta ad Hiroshima, con la Fiat 124 Spider.

Gli interni sembrano quasi identici a quelli della MX-5: il resto è genuina produzione e progettazione tutta FCA. Una massima differenziazione che Torino non poteva eludere.

Uno Spider che farà comunque tremare la nicchia non più scontata della produzione spideristica internazionale. La galleria fotografica che segue è indicativa, ma crediamo ormai quasi definitiva in previsione del Los Angeles Auto Show in novembre prossimo.